sabato 17 novembre 2012

Biscotti alle mandorle

Questa è una ricetta che ho sperimentato personalmente mescolando varie ricette di biscotti: il risultato è piaciuto a tutti e voglio condividere con voi questa semplice ricetta. Con le dosi riportate nella ricetta si ottengono circa 30 biscotti.

Ingredienti
- 1 etto e 1/2 di zucchero semolato
- 3 uova intere
- 1 etto di burro
- 3 etti e 1/2 di farina 00
- 1 bicchierino da caffè di liquore all'amaretto
- 1 etto di mandorle pelate

Procedimento
*In una ciotola capiente sbattere con una frusta elettrica le 3 uova con l'etto e 1/2 di zucchero semolato. Questo procedimento è molto importante perché, non usando lievito, da questo dipenderà la morbidezza e la lievitazione dei biscotti. Bisogna montare il composto fino a che non diventa spumoso e arriva circa a raddoppiare; di solito con una frusta elettrica normale io le monto per 15 minuti, con la frusta a mano circa una mezz'ora.

*Ora aggiungiamo il burro tagliato a pezzettini molto piccoli, la farina e il bicchierino di liquore all'amaretto; possiamo sia impastare a mano che utilizzare le fruste elettriche per impasti (quelle a spirale per intenderci). Lavoriamo l' impasto fino a che questo non risulti omogeneo e assicuriamoci che tutto il burro sia ben sfatto altrimenti una volta cotti si potrebbero trovare nei biscotti "zone" che hanno un sapore troppo forte di burro.

*Aggiungiamo le mandorle, possiamo aggiungerle sia intere che spezzate con le mani a metà, ma, mi raccomando mai tritate (neppure al coltello) in questi biscotti è buono sentire lo scrocchiare delle mandorle sotto i denti dato che la pasta rimane abbastanza morbida.

*L' impasto ora è pronto, risulterà molto morbido, quindi bisogna lasciarlo riposare almeno una mezzora nel frigo. Intanto possiamo accendere il forno a 160°, sia statico che ventilato ed aspettare che abbia raggiunto la temperatura. Io di solito lo metto a 170° perché quando apro per infornare la temperatura cala sempre di qualche grado.

*Prepariamo due placche da forno appoggiandoci la carta da forno sopra e togliamo l'impasto dal frigo. A questo punto prepariamo i biscotti.

*Poichè l' impasto è troppo morbido per essere lavorato con le mani, e potremmo lavorarlo a mano solo aggiungendo farina che però indurirebbe i biscotti io modello i biscotti senza toccare l'impasto ovvero facendo delle quenelles con due cucchiai da cucina

*Quando appoggiamo le quenelles lasciamo almeno due dita di distanza tra l'una e l'altra poichè cuocendo crescono di circa il doppio assumendo una forma a biscotto allungato (che non centra più con la forma d'origine - come si può vedere dalla foto).

*Possiamo fare i biscotti di due dimensioni: più grandi riempiendo totalmente il cucchiaio quando modelliamo la quenelle o più piccole riempiendo il cucchiaio a metà. Per aiutarmi a far scivolare meglio l' impasto quando formo le quenelles, ogni tanto bagno i due cucchiai in acqua fredda.

*Raggiunta la temperatura di 160° inforniamo i biscotti e lasciamoli a cuocere per circa 20 minuti; questa è la fase in cui gonfiano, è quindi meglio lasciare non aprire il forno.  Passati i 20 minuti abbassiamo il forno a 140° e lasciamoli cuocere per circa 15 minuti: questo gli permetterà di cuocere bene dentro.

I nostri biscotti sono pronti, adesso possiamo sfornarli, aspettare che freddino e naturalmente mangiarli :)



Consigli 
❤ Io di solito non uso zucchero a velo perchè in casa mia non piace ma se vogliamo usarlo è meglio cospargere i biscotti fino a che sono sempre caldi, in modo che lo zucchero si appicchichi bene al biscotto.
❤ Questi biscotti possono essere anche colorati, con i coloranti alimentari ovviamente; io per pasqua li ho fatti di diversi colori. Per farli basta aggiungere a queste dosi d'impasto un cucchiaio scarso di colorante alimentare e uno di farina.
❤ Mi raccomando, è molto importante che gli ingredienti che usiamo siano tutti a temperatura ambiente!

Buon Lavoro 
Rouge Primrose

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...